Assicurazione moto

Assicurazione moto

1 Compila il modulo in 3 minuti
2 Confronta le compagnie in base alle tue esigenze
3 Acquista online e risparmia
Hai già calcolato un preventivo con SosTariffe.it?
Recupera preventivi »
Scopri come avviene la comparazione e come calcoliamo il risparmio.

Assicurazioni moto

Sito Web dell'Anno

L’assicurazione RC (Responsabilità Civile) moto copre i danni causati a terzi dal proprio motociclo in caso di incidente. Che si tratti di assicurazione moto, scooter o ciclomotore 50 cc, SosTariffe.it consente di effettuare un confronto assicurazioni online, ottenere un preventivo e trovare l’assicurazione moto più conveniente tra tante, permettendo di risparmiare sul costo della polizza e di personalizzarla in base alle proprie necessità.

Come l’assicurazione auto, è obbligatoria per legge e dura 12 mesi, allo scadere dei quali è necessario stipulare una nuova polizza assicurativa. Oltre alla garanzia sulla Responsabilità Civile, ne esistono altre accessorie, come quella Kasko, infortuni al conducente o furto e incendio, che coprono i danni causati al proprio veicolo e/o a chi lo sta guidando, anche nel caso in cui non coincida con il proprietario del motociclo.

I costi dell’assicurazione moto dipendono da un gran numero di fattori. In primo luogo, ad influenzare in modo diretto il costo della polizza RC è la classe di merito, un elemento cardine del sistema assicurativo, che, tramite il sistema bonus-malus, va a penalizzare i motociclisti meno virtuosi ed a premiare quelli più attenti e rispettosi delle regole stradali.

A pesare sui costi della polizza moto è anche il comune di residenza. In Italia, infatti, esiste una fortissima disparità geografica per quanto riguarda i costi dell’assicurazione moto (così come per l’assicurazione auto) che va a penalizzare i residenti in alcune province del Paese e, in particolare, al Sud Italia. In queste zone, infatti, i costi dell’assicurazione moto sono molto più elevati.

Tra i fattori da considerare per determinare il prezzo dell’assicurazione moto troviamo il modello da assicurare, che ha un’influenza diretta sul costo della polizza RC, e le garanzie accessorie che si desidera abbinare alla copertura assicurativa obbligatoria. Per quanto riguarda le garanzie accessorie, come detto, si tratta di coperture extra che vengono attivate a discrezione dell’assicurato che, quindi, per risparmiare può anche scegliere di rinunciare ad attivarle.

Come confrontare l’assicurazione moto

Le assicurazioni moto, in particolare il costo delle polizze aggiuntive, sono una spesa importante sul totale dei costi di gestione di un mezzo a due ruote, che va affrontata inevitabilmente ogni anno, oggi però non è più necessario consultare i siti di ciascuna compagnia assicurativa ed effettuare a mano un confronto preventivi moto, inserendo ogni volta i numerosi dati necessari per il calcolo. È sufficiente compilare i campi necessari per il confronto sul comparatore di polizze moto di SosTariffe.it, che effettuerà una comparazione delle assicurazioni e proporrà automaticamente il preventivo per trovare la miglior polizza per un dato profilo. Il confronto assicurazioni è disponibile anche per trovare la migliore assicurazione scooter e la miglior assicurazione per il ciclomotore, basterà inserire pochi dati.

Il preventivo che si ottiene su SosTariffe.it è elaborato sulla base delle informazioni personali richieste dalle singole compagnie assicurative, che consistono in:

  • Dati sociodemografici del richiedente (città di residenza, stato civile, anno di nascita, qualifica professionale)
  • Dati del motociclo
  • Dati dell’eventuale contratto assicurativo in scadenza, classe di merito e profilo di rischio.

Polizza RC moto: cosa copre

L’assicurazione RC Moto copre i danni causati a terzi quando si è alla guida del proprio veicolo. Si tratta dell’unica polizza obbligatoria per poter circolare in strade pubbliche e, quindi, si configura come uno dei costi “fissi” che il proprietario di un mezzo deve affrontare per poter mettersi alla guida.

Così come avviene con la polizza RC Auto, anche la polizza RC Moto presenta una durata annuale (12 mesi solari). Non essendoci il “tacito rinnovo, ogni anno il motociclista dovrà attivare un nuovo contratto assicurativo per poter garantire al proprio veicolo la polizza RC necessaria per la circolazione.

Con un discreto anticipo, solitamente pari ad almeno un mese, rispetto alla scadenza naturale della polizza RC, la compagnia con cui si è attivato la copertura assicurativa procederà ad inviare al suo cliente un avvio di scadenza ed un nuovo preventivo per procedere alla sottoscrizione di una nuova polizza RC.

Come vedremo di seguito, scegliere di procedere immediatamente al rinnovo dell’assicurazione moto senza procedere con un’analisi delle soluzioni proposte da altre compagnie assicurative, tramite la comparazione online dei preventivi, potrebbe rivelarsi la scelta meno conveniente dal punto di vista economico.

E’ importante sottolineare, inoltre, che a disposizione dei motociclisti italiani ci sono anche altre tipologie di assicurazioni moto che garantiscono una copertura RC valida. E’ possibile, infatti, optare per assicurazioni moto temporanee, soluzioni che riducono la durata della copertura RC a fronte di uno sconto sul premio assicurativo da corrispondere.

Le assicurazioni temporanee solo, solitamente, le opzioni più vantaggiose per tutti i motociclisti che, per qualsiasi motivo, non utilizzano la moto in modo costante per tutto l’anno. Soprattutto chi risiede in aree caratterizzate da una stagione invernale particolarmente rigida, infatti, tende ad utilizzare la propria moto solo in primavera ed in estate.

Questo caso è un buon esempio che conferma che, per alcuni motociclisti, optare per una polizza moto temporanea può risultare la scelta migliore dal punto di vista economico. A disposizione dei motociclisti ci sono polizze moto semestrali e trimestrali ed anche polizze di durata più breve, pensate per chi prevede di utilizzare la propria moto solo per un periodo di tempo limitato.

Un’altra opzione per quanto riguarda l’assicurazione moto è rappresentata dalle polizze che includono la possibilità di sospenderne la validità per un preciso periodo di tempo. Con la sospensione dell’assicurazione moto è possibile prolungare la durata della polizza interrompendone la validità (solidamente per un minimo di 30 giorni ma ogni compagnia può proporre una soluzione differente) durante un periodo in cui si prevede di non utilizzare il veicolo. E’ chiaro che durante il periodo in cui la copertura RC è sospesa, la moto non può essere lasciata in una strada pubblica ed andrà custodita in un box privato in quanto la circolazione sarà vietata per via dell’assenza di una regolare copertura assicurativa RC.

Garanzie accessorie per l'assicurazione moto: cosa sono e a cosa servono

Uno degli aspetti centrali dell’intero sistema dell’assicurazione moto è rappresentato dalle garanzie accessorie. Come già detto, tali garanzie sono delle polizze facoltative che servono ad arricchire la copertura garantita dalla polizza RC.

Scegliendo di abbinare all'assicurazione moto RC delle garanzie accessorie sarà possibile incrementare notevolmente la tutela assicurativa andando, ad esempio, a proteggere la propria moto da danni accidentali, subiti durante la circolazione o quando il veicolo è parcheggiato, oppure a proteggere sé stessi da eventuali infortuni alla guida.

Il mercato assicurativo propone una lunga serie di polizze accessorie da attivare per completare l’assicurazione moto in base a quelle che sono le proprie reali esigenze. La scelta delle garanzie da affiancare alla copertura RC deve, quindi, passare per un’analisi dei propri bisogni e dei costi da affrontare per stipulare il contratto con la propria compagnia assicurativa. Le garanzie accessorie, infatti, comportano, a seconda dei casi, una spesa extra anche considerevole rispetto ai costi della polizza RC.

Le moto, a differenza delle auto, presentano delle caratteristiche ben precise ed espongono il guidatore a rischi ben più marcati rispetto a quanto avviene sui veicoli a quattro ruote. Per questo motivo, alcune garanzie accessorie per le moto acquisiscono un valore fondamentale ed esistono alcune sostanziali differenze, sia nei costi che nell'utilità, con il settore auto.

Ecco alcune delle garanzie accessorie più importanti da attivare per completare la copertura assicurativa garantita dalla polizza RC Moto:

  • La garanzia Infortuni al conducente tutela il guidatore del motoveicolo, anche nel caso in cui non corrisponda all'intestatario dell’assicurazione moto (per esempio un familiare, un coniuge o un figlio) da danni fisici e infortuni, indipendentemente dalla responsabilità. Molti non lo sanno, ma l’assicurazione RC (l’unica obbligatoria) non tutela gli infortuni di chi è alla guida.
  • La copertura Danni Abbigliamento (spesso definita anche Kasko Abbigliamento) è una polizza che tutela l’abbigliamento da moto e il casco, in caso di danni provocati da un incidente con un altro veicolo.
  • La polizza Kasko è la garanzia che copre i danni arrecati al proprio motociclo durante la circolazione, indipendentemente dalla responsabilità e quindi anche quando è del guidatore stesso.
  • La polizza Assistenza legale, garantisce assistenza legale specializzata, nel caso in cui sia necessaria per la risoluzione di un sinistro o nel caso in cui si debba affrontare un processo civile o penale in seguito a un incidente.
  • La garanzia Assistenza stradale permette di assicurarsi il soccorso stradale, il recupero del mezzo rimasto in avaria e interventi di riparazione effettuabili in loco, anche in caso di foratura pneumatici.  Con questa polizza, il conducente del veicolo assicurato potrà richiedere il soccorso stradale 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; si tratta di una polizza molto comoda per chi utilizza molto la propria moto, soprattutto per viaggi di media e lunga percorrenza;

Queste elencate sono solo alcune delle garanzie accessorie con cui completare la tutela assicurativa del proprio veicolo ed integrare le coperture già garantite dalla polizza RC Moto che, ripetiamo, è l’unica assicurazione moto obbligatoria per poter circolare in strada.

In linea generale, non esiste una scelta migliore di un’altra per la composizione della propria assicurazione moto. Ogni motociclista può essere considerato come un caso a sé stante in quanto presenta delle esigenze differenti che rendono praticamente impossibile definire, a priori, quali sono le garanzie migliori da attivare insieme alla polizza RC.

Come sottolineato in precedenza, al momento dell’attivazione di una nuova assicurazione moto diventa fondamentale prendersi tutto il tempo di cui si ha bisogno per poter individuare le migliori polizze accessorie da affiancare alla RC e completare, al meglio, la copertura assicurativa.

La scelta delle garanzie accessorie coinvolge, quindi, sia un aspetto economico, in quanto tali polizze comportano un evidente incremento del premio assicurativo, che un’attenta analisi delle proprie necessità.

Franchigia, massimale e scoperto: tutto quello che c'è da sapere

Quando si va ad attivare una nuova assicurazione moto è fondamentale prestare molta attenzione al contratto che si firmerà con la propria compagnia. Il contraente della polizza, infatti, deve analizzare, nel dettaglio, tutti i cavilli e le clausole contrattuali presenti al fine di evitare brutte sorprese in un secondo momento, soprattutto per quanto riguarda le garanzie accessorie che possono presentare diverse limitazioni a seconda della compagnia scelta.

Prima di sottoscrivere un nuovo contratto, quindi, è importante prendere un po’ di familiarità con alcuni termini che ricoprono un’importanza centrale nel settore assicurativo, in particolar modo per quanto riguarda l’assicurazione moto.

Un primo elemento da considerare per valutare la qualità della polizza è il massimale. Si tratta, infatti, dell’importo massimo che una compagnia assicurativa andrà ad erogare al proprio cliente a seguito di un sinistro o, ad esempio, come risarcimento del danno subito da un furto o da un atto vandalico (se si è attivata la garanzia accessoria relativa).

La normativa vigente in Italia fissa un valore minimo per il massimale ma le compagnie assicurative hanno la facoltà di proporre soluzioni personalizzate per rendere le proprie proposte più o meno vantaggiose per i clienti.

Un altro elemento da analizzare è la franchigia. In questo caso, ci troviamo di fronte ad una quota fissata dalle condizioni contrattuali che limita l’importo minimo che verrà erogato da una compagnia al proprio cliente. A seconda del contratto stipulato e delle garanzie incluse, ci si potrà trovare di fronte ad una franchigia assoluta o ad una franchigia relativa.

Con una franchigia relativa la compagnia risarcirà il danno subito dal suo cliente solo se l’importo risulterà eccedente alla franchigia stessa. Con la franchigia assoluta, invece, la compagnia risarcirà il cliente solo dell’importo eccedente il valore fissato dal contratto per la franchigia stessa.

A titolo d’esempio, ipotizziamo che il danno da risarcire è di 1.000 Euro e che la franchigia fissata dalle condizioni contrattuali sia pari a 200 Euro. In caso di franchigia assoluta, la compagnia erogherà solo 800 Euro mentre, con in caso di franchigia relativa il rimborso sarà integrale. Se il danno fosse stato di 150 Euro e la franchigia di 200 Euro, la compagnia non avrebbe erogato alcun rimborso, a prescindere dalla tipologia di franchigia inserita nelle condizioni contrattuali.

Un altro vincolo contrattuale delle assicurazioni moto è rappresentato dallo scoperto, una clausola che viene spesso accoppiata ad una franchigia. Lo scoperto è una quota percentuale del risarcimento che non viene coperta dalla compagnia. Se il risarcimento è di 1000 Euro e la clausola di scoperto è del 10%, la compagnia erogherà il 90% dell’importo, ovvero 900 Euro.

Leggi anche: differenze tra massimale e franchigia

Confronto assicurazione moto e calcolo online

Per scegliere la migliore assicurazione moto per le proprie esigenze e minimizzare i costi è fondamentale affidarsi alla comparazione online dei preventivi che consente di avere una panoramica completa di tutte le soluzioni disponibili sul mercato.

Ad influenzare i costi della polizza RC Moto ci sono un gran numero di fattori ed è, quindi, molto importante valutare tutte le proposte delle varie compagnie con l’obiettivo di individuare la soluzione più vantaggiosa per le proprie esigenze e per le proprie tasche, anche considerando le tante polizze accessorie da abbinare alla RC.

SosTariffe.it effettua un confronto delle migliori assicurazioni online calcolando una lista di preventivi sulla base dei dati dell’assicurato. Il portale permette di accedere a tutte le opzioni disponibili per assicurare il proprio veicolo e, quindi, di individuare la soluzione migliore.

Ogni preventivo raccolto da SosTariffe.it è calcolato sulla base dei parametri presi in considerazione dalle varie compagnie assicurative. L’utente deve solo inserire i dati che vengono, normalmente, richiesti al momento della stipula di un contratto ed attendere il calcolo dei preventivi per poter scegliere, con tutta calma, l’opzione migliore.

Come detto, i dati da inserire sono i seguenti:

  • Dati socio-demografici dell’assicurato (città di residenza, stato civile, età, professione);
  • Dati del veicolo, con targa o senza targa;
  • Dati dell’assicurazione in corso (se presente), quali classe di appartenenza, profilo di rischio, classe di merito e scadenza.

Quali fattori influenzano il costo

I costi di una polizza moto dipendono da un gran numero di fattori. L’importo della sola polizza RC Moto, infatti, viene calcolato dalle compagnie sulla base di una lunga serie di considerazioni basate su tutti i fattori che vanno ad influenzare i costi assicurativi.

Un primo elemento da considerare è l’attestato di rischio. Si tratta di un documento, disponibile in versione digitale in una banca dati gestita dall’Ania, che permette alle compagnie di descrivere la storia assicurativa del proprietario di un determinato veicolo.

Questo documento gioca un ruolo determinate per il calcolo del prezzo dell’assicurazione moto. Nell'attestato di rischio, infatti, viene riportata la classe di merito universale di appartenenza, calcolata sulla base del sistema bonus-malus. Tale classe si aggiorna ogni anno sulla base dei sinistri causati.

Sono presenti 18 classi. La 1° classe è la migliore in quanto ad essa corrisponde il premio assicurativo più basso. La 18° è, invece, la peggiore ed ad essa corrisponde il premio assicurativo più alto. Per i neo-patentati, infine, la classe di ingresso è la 14°.

Dopo un anno assicurativo completato senza aver causato incidenti si guadagnerà una classe (ad esempio passando dalla 14 alla 13). Quando si causa un sinistro, invece, si effettuerà un doppio salto all'indietro (passando, ad esempio, dalla 14 alla 16).

L’attestato di rischio, come evidente, ha un ruolo importantissimo per il calcolo della polizza moto. Per questo motivo, al momento della stipula di un nuovo contratto d’assicurazione, è fondamentale verificare che tale documento sia aggiornato.

Ad influenzare i costi di una polizza moto ci sono anche altri fattori. Uno dei parametri più importanti da tenere in considerazione è il luogo di residenza del proprietario del veicolo. Per via delle considerevoli disparità geografiche, assicurare una moto in alcune province italiane (solitamente nel meridione) può costare molto di più rispetto a quanto si paga in altre. Su quest’aspetto, purtroppo, i margini di manovra sono limitati e i motociclisti devono adeguarsi a quelli che sono i prezzi “locali”.

Un altro fattore che condiziona i costi dell’assicurazione moto è la tipologia ed il modello di veicolo da assicurare. Il valore commerciale e le caratteristiche tecniche del mezzo, infatti, sono parametri che le compagnie tendono in forte considerazione per il calcolo dell’importo del premio assicurativo.

Legge Bersani per le moto: a cosa serve e quando si applica

La Legge Bersani è una delle norme più importanti per quanto riguarda la determinazione del prezzo dell’assicurazione in quanto consente di ridurre i costi della polizza moto (oppure della polizza auto) in modo anche considerevole. Grazie a questa norma, infatti, è possibile ereditare la classe di merito più favorevole da un veicolo assicurato dallo stesso membro del proprio nucleo familiare (per l’utilizzo di questa legge fa fede lo Stato di Famiglia).

L’esempio più frequente in cui si ricorre alla Legge Bersani è quello di un neopatentato (quindi classe di merito 14) che va ad assicurare per la prima volta un veicolo (appena acquistato come nuovo o usato) ereditando la casse di merito di un veicolo della stessa categoria di proprietà di uno dei genitori.

In questo modo, grazie all'applicazione della Legge Bersani, è possibile assicurare un veicolo con una classe di merito molto più vantaggiosa. Come visto in precedenza, la classe di merito gioca un ruolo fondamentale per la determinazione del premio assicurativo e poter assicurare un veicolo con una classe di merito più vantaggiosa è un’occasione irrinunciabile per poter risparmiare.

L’applicazione della Legge Bersani presenta precisi vincoli che, di fatto, limitano le possibilità di utilizzo della norma ad una serie precisa di casi. Come detto in precedenza, la classe di merito può essere trasmessa solo tra due veicoli appartenenti alla stessa categoria.

E’, quindi, possibile ereditare la classe di merito di un motociclo solo per assicurare un altro motociclo e non per assicurare un autoveicolo. Da notare, inoltre, che la Legge Bersani non può essere utilizzata dalle aziende e va espressamente richiesta dal contraente della polizza al momento della stipula del contratto.

Come risparmiare acquistando le assicurazioni moto online

La polizza RC Moto non si rinnova in modo automatico e, quindi, ogni anno è necessario procedere con la sottoscrizione di un nuovo contratto assicurativo. Quest’aspetto permette ai motociclisti di sfruttare diverse occasioni di risparmio. Per minimizzare i costi dell’assicurazione moto è necessario, come visto, affidarsi alla comparazione online e tenere ben presenti quelli che sono i fattori che influenzano il costo della polizza. Se possibile, inoltre, è possibile ridurre i costi affidandosi alla Legge Bersani.

Per ottenere le maggiori occasioni di risparmio è fondamentale essere pronti, ogni anno, a cambiare compagnia assicurativa. Consultando i vari preventivi, infatti, sarà possibile individuare, di volta in volta, le soluzioni più vantaggiose per l’assicurazione moto ed, in ultima analisi, risparmiare notevolmente sul premio.

Sfruttando i canali online sarà, inoltre, possibile eliminare tutti i costi che, solitamente, si accompagnano all'operato di un intermediario assicurativo e poter analizzare, contemporaneamente, più proposte al fine di scegliere l’opzione migliore.

Da notare, infine, che l’acquisto online dell’assicurazione moto consente al contraente della polizza di esercitare il diritto di recesso entro 14 giorni dalla sottoscrizione, come previsto dalla normativa vigente. In questi casi, è previsto il rimborso integrale del premio assicurativo versato, senza alcuna sanzione o trattenuta da parte della compagnia.

Scopri come avviene la comparazione e come calcoliamo il risparmio.

 

Ultime notizie Assicurazioni

Compagnie

Le 5 assicurazioni auto più economiche ad agosto 2019
Risparmiare sull'assicurazione auto è possibile. Affidandosi alla comparazione online dei preventivi, infatti, sarà facile individuare una polizza auto particolarmente conveniente e perfettamente in grado di soddisfare le proprie esigenze. Ecco, quindi, quali sono le 5 assicurazioni auto più economiche di agosto 2019.
Vodafone TV, ecco tutte le offerte Sky + Fibra Ottica
Vodafone TV  l'opzione ideale per massimizzare le potenzialità dell'intrattenimento domestico sfruttando la possibilità di accedere ai contenuti desiderati tramite la fibra ottica Vodafone. Questa soluzione ha tutte le carte in regola per diventare il punto di riferimento a casa.  Ecco, quindi, quali sono tutte le offerte Sky + Fibra di Vodafone TV e come fare ad attivarle online. 
Le 5 RC auto più convenienti di agosto 2019
Anche nel corso del mese di agosto 2019 è possibile risparmiare sull'assicurazione auto individuando una nuova polizza RC Auto particolarmente conveniente, sulla base delle proprie esigenze. Affidandosi alla comparazione online dei preventivi sarà possibile individuare, in pochi minuti, la soluzione più conveniente per assicurare il proprio veicolo. Ecco, quindi, quali sono le 5 assicurazioni auto più convenienti di agosto 2019 e come fare per attivare la migliore polizza auto in relazione a quelle che sono le proprie necessità. 

Compagnie partner

Genialloyd è un marchio del Gruppo Allianz, società che assiste 78 milioni di clienti nel mondo. La compagnia si occupa della vendita diretta tramite canali Internet e telefono di soluzioni assicurative per veicoli, vita e casa.
Verti (ex Direct Line) è la compagnia on line del gruppo MAPFRE, assicurazione globale presente in 49 paesi con oltre 36.000 dipendenti, leader sul mercato spagnolo e una delle 10 maggiori realtà assicurative europee per raccolta premi.
Linear fa parte di Unipol Gruppo Finanziario S.p.a., tra le più grandi realtà assicurative italiane. Linear è attiva dal 1996 con un servizio personalizzato e di qualità, improntato sulla professionalità delle risorse umane.
AXA Assicurazioni opera capillarmente sul territorio nazionale tramite una rete composta da circa 650 agenzie. Ampio il ventaglio di polizze offerte: auto, casa, animali, vita, salute, previdenza, viaggio, imprese. Attraverso il suo servizio di consulenza personalizzata volto alla protezione completa, propone forme innovative di previdenza, di risparmio e di investimento.
Genertel è parte del Gruppo Generali, realtà finanziaria e assicurativa leader in Italia e caratterizzata da una forte proiezione internazionale. Specializzata nel servizio online e con oltre 1 milione di clienti in Italia.
Prima Assicurazioni è l’agenzia di sottoscrizione di Great Lakes Insurance SE e di NOBIS. Le polizze sono acquistabili online e personalizzabili: oltre alla responsabilità civile, sono disponibili garanzie accessorie per tutelare ogni tipo di veicolo.

Sos Tariffe S.r.l. - P.Iva 07049740967 - Corso Buenos Aires 54, 20124 Milano - È vietata la riproduzione, anche solo parziale, di contenuti e grafica. © 2008 - 2019
Il servizio di intermediazione assicurativa è offerto da Sos Broker srl con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS
ed iscritto al RUI con numero B000450117, P. iva 08261440963. PEC
Il servizio di mediazione creditizia per mutui e prestiti è gestito da FairOne S.p.A., iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215, P. IVA 06936210969 TrasparenzaInformativa
Informativa precontrattuale SosBroker - Le informative precontrattuali delle Compagnie assicurative con le quali collaboriamo sono reperibili al seguente link.